Back




Coneshell website

Fossil Conidae
Cypraeidae
Farfalle
Fiori
Varie

Sono nato il 18 aprile 1947 a Ancona (Italia) e vissuto a Rimini, una città sul mare Adriatico, da oltre 55 anni. Mi sono interessato alla natura e agli animali da quando ero un bambino e questo era uno dei motivi per cui mi sono laureato in Scienze Biologiche presso l'Università di Bologna. Poi ho insegnato matematica e scienze nella scuola secondaria fino a quattro anni fa. Ora che sono in pensione posso meglio coltivare i miei hobby preferiti: l'ascolto della musica, soprattutto jazz, suonare la chitarra, leggere, andare in bicicletta, ma soprattutto posso dedicare la maggior parte del mio tempo alla mia collezione di coni. Ho iniziato a raccogliere conchiglie circa quarant'anni fa, soprattutto conchiglie fossili in Appennino. Lì ho trovato C. antidiluvianus, C. Brocchi, C. canaliculatus, C. virginalis ma non sapevo ancora che i Conidae sarebbero diventati la mia famiglia preferita. Il mio interesse per le conchiglie dei Coni è nata circa 25 anni fa. A quel tempo ero in gita scolastica a Verona e in un piccolo negozio la mia attenzione è stata attirata dalla forma e e dai colori di un Conus thalassiarchus, così mi sono reso conto che mi piacevano le conchiglie di questa forma. Da allora ho cercato di ottenere più esemplari, in un primo momento nelle piazze, ma non tutti erano così belli, sicuramente molti avevano il labbro rovinato! Poi ho avuto altri campioni dagli scambi, dai commercianti in internet, alle mostre di conchiglie, o da raccolta durante lo snorkeling. Raccolgo solo coni visto che, a causa del grande numero di specie e l'ampia variabilità intraspecifica, è difficile avere una conoscenza sufficiente anche di una sola famiglia. Ho anche una buona biblioteca sui conidae che mi aiuta a classificare meglio i miei coni e migliorare le mie conoscenze. Attualmente ho circa 4.000 coni nella mia collezione, 200 dei quali sono fossili, collocati in due armadi autocostruiti. Circa dieci anni fa ho pensato di condividere la mia piccola collezione di coni, in quel momento solo circa 200 esemplari, così ho costruito il mio sito web "coneshell.net" cambiando l'aspetto molte volte e cercando di migliorarlo e renderlo più attraente. Attualmente oltre 2.000 diversi esemplari sono on line e molte altre immagini per un totale di circa 2.600. Attraverso il mio sito web ho avuto la possibilità di conoscere molti amici malacologi con cui posso scambiare opinioni su questo affascinante passatempo.
I was born on April 18, 1947 in Ancona (Italy) and have lived in Rimini, a town on the Adriatic Sea, for over 55 years. I have been interested in nature and animals since I was a little boy and this was one of the reasons why I got a Master's Degree in Biological Science at Bologna University. Then I taught Mathematics and Sciences in the secondary school until four years ago. Now that I’m retired I can better cultivate my favourite hobbies. Listening to music, chiefly jazz, playing guitar, reading, bicycling, but above all I can dedicate most of my time to my cones collection. I started collecting shells about forty years ago, chiefly fossil shells in the Apennines. There I found C. antidiluvianus, C. brocchi, C. canaliculatus, C. virginalis but I didn’t know yet that Conidae should become my favourite Family. My interest in cone shells arose about twenty five years ago. At that time I was on a school trip in Verona and in a little shop my attention was drawn by the shape and the colour pattern of a plain Conus thalassiarchus, so I realized I liked such a shaped shells. Since then I have tried to get more specimens, at first in the marketplaces, but not all were so nice, sure enough many had the lip filed! Then I got other specimens by exchanges, from dealers in internet, at shell exhibitions, or self collecting by snorkelling. I collect cones only since, because of the great number of species and the wide intraspecific variability, it is hard having a sufficient knowledge even of one Family. I also have a fair literature on Conidae that helps me to better classify my cones and improves my knowledge. Currently I have roughly 4,000 cones in my collection, 200 of which are fossil, placed in two selfmade cabinets. About ten years ago I thought that sharing my small cone collection, at that time about 200 specimens only, was a good opportunity. So I built my website “coneshell.net” changing the out many times and trying to get better its look and affordability. Currently more than 2,000 different specimens are on line plus many other images for a total of 2,600 or so. Through my web site I had the opportunity to know many shellfriends with whom I can swap opinions about this fascinating pastime.